Si terrà nel Canton Ticino (Svizzera) il primo Campionato Europeo di BMX Freestyle, disciplina che farà anche parte del programma olimpico di Tokyo 2020.

L’evento, denominato 2019 UEC BMX FREESTYLE PARK EUROPEAN CHAMPIONSHIPS, in calendario questo fine settimana dal 10 al 13 ottobre, sarà valido anche come prova di qualificazione ai Giochi Olimpici del prossimo anno e porterà nel Canton Ticino tantissimi atleti e appassionati da tutta Europa, nel contesto di un impianto moderno, realizzato per esaltare la grande spettacolarità di questa disciplina e, come in questo caso, ospitare appuntamenti internazionali. Presenti alla presentazione ufficiale il presidente dell’Unione Europea di Ciclismo Rocco Cattaneo e il Presidente del Comitato Organizzativo Jérôme Traglia.

Il programma prevede un giorno dedicato alle prove (venerdì 11 ottobre), con gare eliminatorie sabato 12 e gare finali domenica 13 ottobre a partire dalle ore 13.00.

Rocco Cattaneo, Presidente UEC spiega così questo nuovo sport emergente: «Il BMX Freestyle è una disciplina che sta crescendo tanto in questi anni nel numero di praticanti, specialmente fra i giovani. Il ciclismo al giorno d’oggi si propone in declinazioni sempre più varie e questo è un fatto estremamente positivo, perché avvicina alla bicicletta persone con attitudini e passioni diverse. La UEC è da sempre molto attenta e sensibile alle novità, motivo per cui abbiamo voluto che anche questa specialità avesse un suo campionato europeo, a maggior ragione dal momento che a Tokyo farà parte del programma olimpico».

Il Ticino si mostra ancora una volta terra di ciclismo e pioniere nel proporre una disciplina sportiva che fa strada nel panorama mondiale delle due ruote, innovando e proponendo competizioni spettacolari.

«Avremo un week-end di gare intenso e ospiteremo sulle rampe del nuovo BMX Freestyle Park di Cadenazzo atleti provenienti da svariate nazioni come Repubblica Ceca, Francia, Germania, Inghilterra, Russia, Slovakia, Spagna, Belgio, Croazia, Germania, Italia, Olanda, ecc. Sarà un occasione unica e una bella finestra sul Ticino!” , conclude il presidente del comitato organizzativo Jérôme Traglia.